Di seguito alcuni aggiornamenti sulle nostre attività:
SCANDALO “UNAR”
Ricorderete sicuramente lo scandalo che qualche settimana fa ha travolto l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali e che ha portato alle dimissioni del suo ultimo direttore, Francesco Spano, dopo la scoperta che quest’ultimo era affiliato a un’associazione LGBT a cui lo stesso Ufficio aveva riconosciuto uno stanziamento di 50.000 euro in fondi pubblici.

Purtroppo negli ultimi 4 anni l’UNAR – benché dovrebbe occuparsi esclusivamente di questioni legate al razzismo – è stato del tutto colonizzato da associazioni LGBT, ed ha agito come braccio operativo in Italia della “colonizzazione ideologica” del Gender denunciata da Papa Francesco.
Pertanto, nelle ultime settimane Generazione Famiglia ha duramente protestato contro questa conduzione dell’UNAR presso il Dipartimento di Pari Opportunità, da cui l’ufficio dipende, e il Sottosegretariato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ne ha la responsabilità politica. Attualmente, il Sottosegretario è l’ex Ministro Maria Elena Boschi del Partito Democratico.
Stiamo chiedendo che l’UNAR sia bonificato dalla presenza invadente delle associazioni LGBT, e che torni a occuparsi, in modo serio e oculato, del monitoraggio degli effettivi fenomeni di discriminazione razziale che si verifichino in Italia. Stiamo chiedendo inoltre che l’UNAR non metta più piede con nessuna delle sue attività nelle scuole dei nostri figli e nipoti senza aver prima presentato i propri programmi a un tavolo di associazioni familiari appositamente costituito.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi di questo lavoro, che stiamo conducendo con altre associazioni di genitori.

CIRCOLI TERRITORIALI
I circoli territoriali di Generazione Famiglia stanno continuando a organizzare convegni e occasioni di informazione su tutto il territorio contro la colonizzazione dell’ideologia Gender e per aiutare i genitori a tornare protagonisti nelle scuole dei loro figli. Recentemente abbiamo scritto e pubblicato un apposito manuale, che potete scaricare gratuitamente qui, e la risposta delle famiglie è stata davvero entusiasta!

Inoltre a breve avvieremo un nuovo tour dei nostri incontri rivolto in particolare alle Parrocchie che volessero organizzare occasioni di informazione per le famiglie della loro zona. Non esitate a contattarci per organizzare un evento informativo nelle vostre Parrocchie! Potete scaricare qui la lettera da inviare al vostro Parroco, affinché conosca la nostra attività e, se vorrà, ci contatti per accordarci.

Avvisiamo infine che a seguito di dure proteste da parte di alcune famiglie di Pescara per la scelta di alcuni licei della città di affidare ad associazioni LGBT l’educazione sessuale e affettiva degli studenti, proprio a Pescara è in fase di costituzione l’ultimo circolo territoriale di Generazione Famiglia. Stiamo cercando di essere presenti ovunque ci sia da difendere la libertà educativa delle famiglie… anche se con disponibilità economiche molto ridotte.

CRESCE LA BIBLIOTECA
Come sapete, sul nostro sito (www.generazionefamiglia.it) avete gratuitamente a disposizione una serie di opuscoli su alcuni temi “scottanti” su cui è bene farsi trovare preparati nel caso si dovesse intervenire in dibattiti delicati tra amici, parenti o colleghi di lavoro: ideologia Gender, famiglia, filiazione, etc. Siamo contenti di annunciarvi che stiamo lavorando su altri due opuscoli: uno contro l’utero in affitto e uno sul perché ogni bambino ha bisogno di crescere con una mamma e un papà, anche dal punto di vista psicopedagogico. Vi informeremo con un’apposita e-mail non appena saranno disponibili.

GENERAZIONE FAMIGLIA & CITIZEN GO
Negli ultimi mesi si è stretto un legame di forte collaborazione tra Generazione Famiglia e l’organizzazione non governativa internazionale CitizenGO, di cui forse molti di voi conoscono l’attività per aver firmato qualche petizione online. Nelle prossime settimane Generazione Famiglia e CitizenGO porteranno in giro per l’Italia…. una sorpresa, che farà sicuramente molto discutere! Seguiteci sui nostri profili Facebook e Twitter per scoprire di che si tratta.

Ci sono tante altre novità di cui vi faremo sapere prossimamente.

Vi ricordiamo che potete sostenere la nostra attività a difesa della Famiglia andando sulla pagina apposita: www.generazionefamiglia.it/donazioni/ .

Generazione Famiglia