Il 17 ottobre 2015 è stata una giornata di svolta per La Manif Pour Tous Italia. Nata a Roma nel luglio del 2013, nel solco dell’omonima esperienza francese, dall’impegno di semplici amici per informare i cittadini sui disegni di legge con cui si vuol rottamare la famiglia anche in Italia (reato di opinione omofobica, matrimonio e adozione gay, ideologia Gender nelle scuole), in questi due anni di intensa attività l’associazione ha visto moltiplicare le proprie potenzialità e aspettative, coinvolgendo un numero sempre maggiore di cittadini. Dal piccolo gruppo di Roma sono diventati quasi un centinaio i circoli territoriali attivi in quasi tutte le Regioni, che organizzano di continuo eventi e incontri formativi e informativi, presidiano il diritto di libertà educativa delle famiglie nelle scuole e sensibilizzano la popolazione sui veri fondamenti del bene comune, che trovano nella promozione e difesa della famiglia il vero collante. Allo stesso tempo, “La Manif” ha saputo farsi riconoscere sui media più importanti: stampa, televisione, web, riuscendo ad accreditarsi come espressione di un sentimento diffuso nel Paese che chiede di essere rappresentato nelle sue opinioni, fondate su elementi di ragione nell’ottica del bene comune e per nulla discriminatorie o violente.
Schermata 2015-11-19 alle 19.55.04Pubblico
Lo scorso 17 ottobre, con una grande convention al Teatro Adriano di Roma, è culminato il processo di prima maturazione de La Manif Pour Tous Italia, che si è per così dire evoluta in Generazione Famiglia. All’evento dell’Adriano hanno preso parte intellettuali ed esperti professionisti di diversi ambiti e settori come Ettore Gotti Tedeschi, Marcello Veneziani, Alessandra Servidori, Diego Fusaro, Fabio Torriero, Alessandro Meluzzi, Mario Adinolfi, Costanza Miriano, Schermata 2015-11-19 alle 19.55.54Eugenia Roccella e Luca Volontè. Personalità che vivono tutti i giorni in ambito politico, economico, giuridico, giornalistico e culturale la resistenza al regime del pensiero unico che si sta imponendo su temi essenziali come la famiglia, l’educazione e la libertà educativa. Con l’evento del 17 abbiamo voluto lanciare un seme nel vasto campo della mobilitazione popolare attivatasi in Italia specialmente nell’ultimo anno, culminata clamorosamente nella folla oceanica convenuta a Roma il 20 giugno scorso da tutto il Paese al grido d’allarme: Stop Gender nelle scuole!

Generazione Famiglia si offre come strumento di raccordo e coordinamento tra tutti coloro che intendono fare la propria parte per una rinnovata promozione della cultura e dell’antropologia della famiglia, siano essi genitori, studenti, professionisti di qualsiasi campo d’azione: chiunque. Sul nostro sito online e sui social network è possibile restare costantemente informati sulle nostre attività sul territorio e partecipare attivamente ai lavori di questo grande, nuovo cantiere.

Generazione Famiglia

Leave a Comment

2 × 5 =