PORNOGRAFIA E GENDER FUORI CONTROLLO, CHIEDIAMO INCONTRO COL MINISTRO 

Dopo l’ennesimo caso di Modena di propaganda pornografica spacciata per educazione sessuale e sentimentale, ormai è emergenza nazionale. Quando si parla di educazione sentimentale e affettiva i genitori non sanno più cosa aspettarsi. Passiamo dallo spettacolo Fa’afafine, del bambino transgender che un giorno si sente maschio e l’altro femmina, alle letture di favole con i due papà pinguini che covano l’uovo, fino alle lezioni si sessualità con la prova del condom su cetrioli e zucchine.

Chiediamo quindi al Ministero dell’Istruzione un nuovo patto per rimettere al centro il primato educativo della famiglia sui questi temi e l’apertura di un tavolo per condividere un percorso comune ed evitare queste inutili derive.

Per questo motivo sabato 17 giugno a Roma, alle ore 10.30, Generazione Famiglia tornerà a manifestare sotto il Ministero del Istruzione in largo Bernardino da Feltre insieme con altre sigle famigliari.

 

Ufficio Stampa – Generazione Famiglia
Email: press@generazionefamiglia.it
Tel. 392.9042395

 

Generazione Famiglia