Comunicato Stampa – Roma, 07 marzo 2019

Organizzatori del Congresso Mondiale delle Famiglie:
«Cirinnà e Pd odiano le famiglie»

«Ci mancava la mozione per il ritiro di tutti i patrocini al Congresso Mondiale delle Famiglie. Monica Cirinnà e Andrea Marcucci insieme a tutti i senatori Pd evidentemente non hanno molto da fare in Parlamento se dedicano tanto tempo a noi. Odiare le famiglie che chiedono sostegni e aiuti è il loro sport preferito. Si tratta di un vero e proprio famiglicidio quotidiano»: è quanto dichiarato dagli organizzatori del Congresso Mondiale delle Famiglie di Verona, che si terrà dal 29 al 31 marzo, il presidente della kermesse internazionale Antonio Brandi e il vice presidente Jacopo Coghe.

«Non ci stupiscono poi gli altri firmatari eccellenti che vorrebbero zittire le famiglie e quanti si adopereranno per metterle al centro del dibattito politico tra cui spiccano i nomi di Emma Bonino, Pietro Grasso e Loredana De Petris», hanno continuato Brandi e Coghe.

«Fa sorridere poi», sottolineano i due organizzatori del Congresso «il richiamo di Cirinnà & Co all’importanza delle voci plurali. La censura che vorrebbero mettere in atto è davvero tutto meno che un esempio di rispetto del dettame costituzionale: la Repubblica infatti riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio».

«Quanto alla regressione politica e culturale, cara Monica, è contenuta tutta nel fango e nelle fake news del “bullismo interattivo Lgbt” che stiamo subendo per il semplice fatto di organizzare una tre giorni sulla bellezza della famiglia», concludono Brandi e Coghe.

Ufficio Stampa del Congresso Mondiale delle Famiglie

Sito: https://www.wcfverona.org/it/

Facebook: https://www.facebook.com/WCF13Verona/

Generazione Famiglia

Leave a Comment

tre − 3 =