Comunicato Stampa – Roma, 1 marzo 2019

Congresso delle Famiglie, pres. Brandi e vice pres. Coghe:
«Solidarietà a Gandolfini, ecco chi sono davvero i fan dei diritti civili»

«Il vergognoso striscione che esorta ad appendere Gandolfini è il miglior esempio di quanta inciviltà, violenza ideologica e intolleranza culturale si celi dietro a certe pseudo battaglie per i diritti civili». Toni Brandi e Jacopo Coghe, presidenti di Pro Vita e Generazione Famiglia oltre che, rispettivamente, presidente e vice presidente del prossimo Congresso Mondiale delle Famiglie, esprimono così la propria solidarietà al leader del Family Day Massimo Gandolfini, condannando senza se e senza ma «i centri sociali e le femministe che ieri hanno legittimato l’odio e l’omicidio contro chi non la pensa come loro».

«Il Congresso Mondiale delle Famiglie per la prima volta in Italia dal 29 al 31 marzo», hanno aggiunto, «assume oggi un valore ancora più importante, si giocherà a Verona il diritto delle persone e delle famiglie di poter esprimere la propria opinione in un clima di rispetto e di responsabilità civile».

Per Brandi e Coghe «la Marcia per la città di Verona domenica 31 marzo, rappresenterà il cammino delle Famiglie accanto ai propri figli, una testimonianza di bellezza e amore, condivisione e pace. E, giocoforza, le istituzioni che pensano di evitare un appuntamento ‘scomodo’, di fatto diventeranno complici di questo ricatto e di queste minacce indegne».

Concludono gli organizzatori del WCF Verona XIII: «Un appello, infine, al mondo politico e culturale perché risponda chiaramente a questo clima d’odio».

Ufficio Stampa del Congresso Mondiale delle Famiglie

https://www.wcfverona.org/it/

Generazione Famiglia

Leave a Comment

diciannove + 9 =